Die Bomben stoppen die Kunst in Damaskus nicht

(Di Andrea Cucco)
18 / 02 / 16

Mustafa Ali è un celebre scultore, Missak Baghboudarian il direttore della Syrian National Symphony Orchestra.

Due artisti differenti ma con un inaspettato denominatore comune: parlano la nostra lingua.

Nel belpaese hanno vissuto, si sono formati ed hanno lasciato una parte del cuore.

Nonostante l'oblio e la disinformazione imposti ai/dai media sulla guerra in Siria, non sono stati lasciati soli. Se non dall'Italia, almeno dagli italiani...

Gute Sicht!